Il presepe vivente più grande del mondo

Info:  www.presepeneisassi.it

A MATERA "IL PRESEPE VIVENTE PIU' GRANDE DEL MONDO"

Si terrà il 29 dicembre 2010 nei Sassi di Matera “Il Presepe Vivente più grande del mondo”.

La scelta di Matera costituisce un motivo di grande orgoglio per tutti i lucani, in considerazione delle molteplici possibili alternative offerte dai tanti borghi dell’Umbria, Toscana, Lazio, Campania e delle altre regioni italiane.

Il Presepe d’Amore nei Sassi oltre ad aver già suscitato un diffuso interesse tra le circa 6000 sedi delle ProLoco in Italia, ha ottenuto il patrocinio dell’UNESCO, del Senato della Repubblica e della Commissione Europea, l’adesione del Comune e della Provincia di Matera, dell’arcidiocesi di Matera, dell’APT Basilicata, del Circolo La Scaletta e nonché di un nutrito numero di enti e istituzioni pubbliche e associazioni culturali e di volontariato.

Si tratta di un evento eccezionale che vedrà la partecipazione di circa mille figuranti provenienti da tutta Italia e da varie parti del mondo, mirerà a far rivivere l’emozione della Natività per giungere al cuore della Gente ed esaltare il significato profondo della vita.

Le tante adesioni che giungono da ogni parte fortificano, giorno dopo giorno, questa iniziativa che non vuol esaurirsi in unica annualità, ma diventare un evento da riproporre anche negli anni a venire. Per questo si è ritenuto fondamentale attivare con l’Ufficio Scolastico Regionale anche dei Laboratori Emozionali - il cui titolo parla chiaro: “VVV: VivereunaVitacheVale” - indirizzati a tutte le scuole della regione, a cui va un sentito invito alla partecipazione ai vari eventi e al concorso per opere multimediali con un premio di € 1.500,00.

Il Presepe d’Amore nei Sassi costituisce un’opportunità unica sia per far conoscere, da una vetrina mondiale, l’anima profonda dei Lucani, le antiche tradizioni, la nobilissima storia del patrimonio culturale e la bellezza autentica della Terra lucana. Un’occasione imperdibile che spinge Matera, tutti i comuni e tutte le rappresentanze sociali della Basilicata a stringersi in un abbraccio corale, per rafforzarsi reciprocamente e diventare tutti protagonisti.